Interno notte.
Un appartamento.
Piccolo, due locali, nel centro di una città.

Nel soggiorno ci sono cinque ragazzi, hanno apparentemente tutti tra i venti e i venticinque anni. Si chiamano Riccardo, Stefano, Andrea, Silvio e Carlo. Uno di loro (Riccardo, alto, moro, occhi scuri) sembra abbastanza tranquillo, ha una birra in mano e parla con uno spiccato accento del sud con gli altri, che, al contrario di lui sembrano piuttosto agitati. Uno cerca nervosamente di bere da un bottiglietta d’acqua, un altro si rigira in mano una sigaretta con l’aria di chi vorrebbe fumarsela ma non sa se può farlo, gli ultimi due smanettano velocemente con i loro smartphone tenendo la testa bassa.
Nella camera da letto, separata dal soggiorno da un muro divisorio, c’è una ragazza. Si chiama Beatrice, ha più o meno la stessa età, lunghi capelli castani raccolti in una coda, occhi verde scuro. Indossa un coordinato intimo grigio scuro, con un reggiseno a balconcino che sostiene un seno abbastanza prosperoso e un perizoma. Un paio di calze autoreggenti nere molto scure, con la balza in pizzo beige completano l’abbigliamento. Ai piedi ha un paio di sabot neri. Sta indossando una vestaglia, anch’essa nera.
I ragazzi nella stanza attigua sono Riccardo, il suo ragazzo e altri quattro suoi amici. Sono stati invitati lì per una gang bang, la cui protagonista femminile sarà la Beatrice che abbiamo già conosciuto.
Riccardo e Beatrice sono fidanzati da un anno o poco più. Si sono conosciuti all’Università (frequentano entrambi il corso di Laurea in Fisica) circa un anno prima e si sono messi assieme. La casa dove si trovano è l’appartamento di Riccardo, che ha la fortuna di vivere da solo, a differenza della maggior parte degli studenti, grazie al fatto che la sua famiglia di origine è piuttosto facoltosa.
Tra i due è nata subito una forte intesa sessuale, sono entrambi parecchio disinibiti, tanto che in quell’anno hanno fatto sesso praticamente ovunque, compresi i bagni della facoltà. Beatrice poi ha una vera fissazione per l’intimo sexy, che indossa quasi sempre e infatti anche oggi è vestita in modo molto provocante.
Lei si appoggia all’armadio e li chiama. I ragazzi, guidati da Riccardo entrano in camera. Riccardo spiega le regole: penetrazioni solo protette e se lei dice che una cosa non si fa, non si fa e basta.
I ragazzi si spogliano. Anche Beatrice si spoglia. Si sfila il vestito e si toglie le scarpe. Si sente molto troia in questo momento, cinque uomini la stanno guardando svestirsi e non aspettano altro che il momento di fotterla.
Beatrice si sdraia sul letto e Riccardo esorta i ragazzi a giocare con lei. Stefano è il primo a rompere gli indugi, si avvicina, sposta le mutandine e inizia a leccarle la figa. Gli altri tre si dispongono attorno al suo viso e le porgono i loro membri da succhiare. Riccardo si siede su una poltroncina, masturbandosi lentamente e godendosi la scena. I tre sessi entrano ed escono dalla bocca di Beatrice, diventando sempre più duri. Nel frattempo Carlo e Silvio, uno per parte, hanno fatto uscire i seni e li palpano con gusto. Stefano toglie le mutandine e continua a leccare, mentre Andrea apre un preservativo e lo indossa. Poi si sdraia sul letto e invita Beatrice a salire a cavalcioni del suo membro. Lei esegue, mentre Stefano le toglie il reggiseno lasciando liberi i suoi seni. Le mani di Andrea sono posizionate sui glutei di Beatrice e la guidano su e giù nella penetrazione. Incrocia lo sguardo con Riccardo, sempre seduto nell’angolo, poi chiude gli occhi in preda al piacere. I tre personaggi rimanenti si sono tolti gli ultimi indumenti e adesso sono in piedi sul letto e le porgono di nuovo i loro membri turgidi da succhiare. A turno entrano e escono dalla sua bocca, mentre il suo bacino sale e scende ritmicamente, guidato dalle possenti mani di Andrea e i seni, liberi e prosperosi ne seguono il movimento. Interviene Riccardo, dicendo “Adesso uno di questi lo prendi nel culo” e le passa un preservativo, poi torna a sedere sulla poltrona. Lei li guarda e poi dice “Chi vuole il mio culetto?”.
Carlo si fa avanti e lei gli mette il profilattico; poi lui si porta alle sue spalle e la spinge giù, in modo che il culo sia lì in bella vista. Al di sotto il cazzo di Andrea sta continuando a scoparla nella figa.
Carlo le lecca il buchetto e prepara il terreno, prima con un dito e poi con due. Lei fa una smorfia di dolore, poi ricomincia a succhiare i due sessi che ha ancora davanti alla bocca. Una seconda smorfia di dolore, più intensa della prima, passa sul suo volto nel momento in cui il cazzo di Carlo entra nel suo buchetto e inizia a spingere. Ma dura poco. Perché un lungo sospiro e una serie di gemiti indicano chiaramente che è passata alla fase del piacere. Ora è completamente in balia di que quattro uomini che la stanno possedendo totalmente, mentre il suo ragazzo guarda compiaciuto la scena della sua donna scopata dai suoi amici.
Riccardo si alza di nuovo, con altri due preservativi, li porge a Silvio e Stefano e dice loro di indossarli. Poi solleva il viso di Beatrice con una mano e le sussurra: “Adesso ne prendi altri due”; la bacia in bocca e aggiunge: “Che troia stupenda che sei”.
Stefano si sdraia e le dice: “Impalati sul mio cazzo. Girati e prendilo in culo”
I due che la stavano prendendo escono da dentro di lei e Beatrice si gira e scende sul sesso eretto di Stefano, che entra facilmente nel suo buchetto, già dilatato dalla penetrazione precedente. Ora il suo bacino va su e giù sul cazzo di Stefano e di nuovo inizia a gemere di piacere. Ma non è finita. Anche Silvio vuole la sua parte e la spinge all’indietro, in modo che le sue gambe oscenamente aperte mettano in bella vista il suo fiore, con le labbra gonfie e dilatate e gli umori che scendono. Le va davanti e inizia a scoparla. Lei ha di nuovo un orgasmo, reclina la testa all’indietro e ansima ancora più forte. Andrea e Carlo hanno liberato i loro sessi dai preservativi e glieli porgono da succhiare.
Lei ormai è completamente persa nel suo mondo fatto di piacere, succhia due membri, mentre altri due la stanno possedendo davanti e dietro.
Arriva di nuovo Riccardo che va alle spalle dei due che si stanno facendo succhiare il cazzo e dice “Dai venitele in bocca”
I ragazzi sono eccitatissimi, i loro membri gonfi e duri entrano ed escono alternativamente dalla bocca di Beatrice.
Andrea è il primo a venire e a riversare nella sua bocca tutto il suo sperma. Carlo non resiste ulteriormente e, alla vista dell’amico che inonda la bocca di Beatrice, viene a sua volta nella sua bocca e sul suo viso. Lei raccoglie diligentemente tutta la crema dei due ragazzi e la ingoia. Riccardo è lì vicino, sempre più eccitato dalla scena della sua ragazza che ha appena ingoiato tutto lo sperma dei suoi amici.
Da sotto si sente la voce di Stefano gridare “Si, dai, ti vengo nel culo” e riempie il preservativo. Dopo qualche secondo esce da dentro di lei e rimane lì, anche perché Silvio dopo poco grida: “Vengo anch’io” e si sfila. Poi toglie il preservativo e viene copiosamente sul pube e sulla pancia di Beatrice. Riccardo è sempre più eccitato dalla vista della sua ragazza, che ormai ha fatto godere quattro uomini. “Pulisci anche il suo cazzo” le ordina, indicando il membro di Stefano, ormai moscio dentro il preservativo “Bevilo” e lei da brava fa il compito. “Ingoiala tutta” le ordina Riccardo e lei raccoglie diligentemente lo sperma di Silvio dal proprio corpo con le dita e lo porta alla bocca.
Riccardo la bacia e la accarezza e poi le porge il suo sesso da leccare. Gli altri ragazzi si sono messi appoggiati al muro e guardano Beatrice che, dopo aver fatto godere loro quattro, si appresta a fare la stessa cosa con lui.
Lei sembra instancabile, succhia il membro del suo ragazzo con passione, anche se quello è già perfettamente in tiro, perché Riccardo si è eccitato a morte vedendo la sua ragazza fare sesso con quattro uomini.
Lui si china su di lei, la bacia e le dice “Adesso ti fotto io, girati”. Lei si mette sul letto alla pecorina, mostrando a Riccardo e agli altri ragazzi le sue parti più segrete, mentre lui le gira intorno, si porta alle sue spalle e la penetra. La sua figa è intrisa di umori dalla scopata appena finita e il cazzo di Riccardo entra veloce e comincia a spingere, le mani sui fianchi di lei e che ogni tanto si allungano per strizzare quei due meravigliosi seni. La penetrazione è veloce, decisa, i colpi di lui profondi e cadenzati, lei ha già avuto diversi orgasmi e sta per averne un altro. Ansima forte sotto i colpi di cazzo di lui, fino all’urlo liberatorio che sancisce l’arrivo di un orgasmo violento e profondo. Lui si ferma dentro di lei e le lascia assaporare il piacere fino all’ultimo, poi si sfila e punta il cazzo contro il buchetto, anch’esso già dilatato dalla precedente penetrazione. Un colpo deciso e lui entra anche lì. Questa volta nessuna espressione di dolore sul viso di lei, ma solo un lungo rantolo di piacere, mentre quel grosso membro sembra volerla aprire in due.
Mentre i due fidanzati scopano con voluttà e passione non si sono accorti che i quattro amici hanno già tutti il cazzo duro di nuovo, alla vista di quella scena e stanno masturbandosi.
Riccardo spinge con decisione il suo cazzo nel culo di Beatrice, che sta iniziando a gemere di piacere, quando, all’improvviso, si gira e vede i suoi amici con i membri già turgidi in mano e ha un’idea: “Dai, forza venitele tutti in faccia” dice, pensando al bukkake a cui sta per assistere e che ha come protagonista la sua ragazza. I quattro si portano davanti a lei e la sua bocca li accoglie di nuovo, uno alla volta, mentre Riccardo spinge sempre più forte il suo membro dentro di lei. La scena è molto eccitante per tutti, improvvisamente Beatrice è scossa da un piacere fortissimo, urla, si dimena, sta godendo come non mai e i ragazzi non resistono alla visione di tanto piacere. I quattro vengono in rapida successione sul suo viso, inondandolo del loro piacere e all’improvviso anche Riccardo non resiste più e viene copiosamente nel culo di lei. Hanno goduto tutti come pazzi, ma Riccardo non ne ha ancora abbastanza. Si fa passare un bicchiere e ci raccoglie il suo sperma che cola dal buchetto di Beatrice non appena lui si ritira. Infine, mentre i quattro amici guardano estasiati Riccardo svuota il bicchiere nella bocca di Beatrice, che ingoia tutto, per poi sdraiarsi esausta sul letto.


Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: